Blog

La rubrica del Professor Sandro Rossetti: MORBO DI HAGLUND

Morbo di Haglund

MORBO DI HAGLUND

Il paziente chiede

Sono un impiegato di banca che si diletta  di varie attività sportive come calcio, tennis ecc.
 
Purtroppo è un anno che tutto ciò mi è proibito dal dolore di cui soffre il mio piede, la parte posteriore si è gonfiata ed è dolente.
 
Sono stato visitato e mi è stato diagnosticato Il morbo di haglund,  mi dicono che devo operarmi.
 
Vorrei saperne di più! Grazie.
 
 
 

Il Professore Risponde:

Ci scrive un paziente che è molto sofferente per una patologia che gli impedisce di deambulare liberamente .
 
Per completezza ci Invia anche una foto ed una radiografia del piede .
 
È stato visitato e gli è stato consigliato un intervento chirurgico che sembra essere l’unica soluzione .
 
Ci chiede un consiglio!
 
Certamente La soluzione è chirurgica ed è anche semplice e banale .
 
Si tratta di rimuovere attraverso una piccola incisione cutanea escrescenza ossea che infiamma e danneggia il tendine di Achille.
 
L’intervento è breve ed il ritorno all’attività lavorativa e rapido.
 
Consiste in una toilette del tendine, una asportazione della sporgenza ossea ed una fasciatura compressiva che completi l’intervento e permette al paziente di riprendere rapidamente a deambulare.